Tierra

E dopo Giovanni il Tierra, al secolo Pierangelo Terranova.

È stato per vent’anni l’anima creativa, estemporanea, intelligente e colorata della speleologia torinese. Sua la spinta per realizzare Speleo Monty, lo sgangherato spogliarello collettivo di Chiusa 98, e suo l’impulso alla formazione dei New Crolls nonché buona parte loro testi.

Vogliamo ricordarlo qui con una selezione di suoi articoli scritti per Grotte.

The acid house – The sweet house (da Grotte n.103 anno 1990)
Acidity – 249.a puntata (da Grotte n.106 anno 1991)
1994: fuga da Costacciaro (da Grotte n.107 anno 1991)

Trippa Profonda: gita all’Abisso Pinelli (da Grotte n.111 anno 1993)
Occhi bianchi sul pianeta Nebbia – parte 1 (da Grotte n.113 anno 1993)
Occhi bianchi sul pianeta Nebbia – parte 2 (da Grotte n.114 anno 1994)
Storie di diabolici amanti (da Grotte n.115 anno 1994)
Sudd (da Grotte n.122 anno 1996)
La ragazza della capanna (da Grotte n.127 anno 1998)